Da Carlo Magno a Rotobook: produzione dei libri e controllo dei costi. Il video dell’incontro a #SalTo21

Cosa c’entra Carlo Magno con la stampa Rotobook? Cosa lega l’officina di Gutenberg agli algoritmi delle librerie online? E cosa c’entra tutto questo con il controllo dei costi?

L’incontro al SalTo21

Ne abbiamo parlato giovedì 14 ottobre 2021 al Salone Internazionale del Libro di Torino. L’incontro è stato organizzato da Rotobook all’interno della programmazione professionale della XXXIII edizione del Salone.

Tre parole chiave

Matteo Brambilla (responsabile produzione di Adelphi), Anita Molino (Il Leone Verde Edizioni) e Luigi Bechini (responsabile marketing di Geca) hanno sviluppato il confronto a partire da tre parole chiave: #costi, #algoritmo, #catalogo. In questo contesto abbiamo provato a raccontare il ruolo svolto dal sistema di stampa Rotobook nel controllo dei costi.

Leggi di più

Presentazioni libri: è arrivato il Kit libreria!

I clienti Geca e Rotobook hanno un nuovo strumento a disposizione: il Kit libreria Rotobook. Si tratta di un kit di comunicazione dedicato agli editori (e ai librai) per promuovere le presentazioni di libri in libreria.

Che cos’è

Un modo per coltivare e rafforzare il legame degli editori con le librerie per loro più importanti. È inoltre uno strumento di comunicazione che li aiuta a promuovere presentazioni di libri o “firma-copie” e che, allo stesso tempo, permette ai librai di fidelizzare i propri clienti.

Sono questi gli obiettivi del Kit libreria Rotobook: un cofanetto che contiene materiale di comunicazione personalizzato per ogni presentazione che l’editore organizzerà in una libreria. Invieremo quindi il kit direttamente alla libreria in cui si terrà l’evento e, nei giorni che la precedono, i librai potranno esporre e distribuire ai propri clienti il materiale.

Leggi di più
filiera del libro

Diritti dei lavoratori e filiera del libro

Non siamo una grande famiglia.

La retorica dell’azienda come “grande famiglia” non ci è mai piaciuta, perché in una famiglia ci sono i genitori e i figli, gli adulti e i bambini. Geca non è nulla di tutto questo. Siamo una comunità di adulti che si rispettano e che, ognuno con le proprie competenze e il proprio ruolo, cooperano per produrre i migliori libri possibili. Ci guida la volontà di offrire agli editori un prodotto e un servizio eccellenti e ai lettori la migliore esperienza di lettura quando apriranno il loro libro. Per questo ci interroghiamo sul tema dei diritti dei lavoratori nella filiera del libro.

Il lavoro senza diritti è sfruttamento.

Siamo una comunità di persone con diritti e doveri: perché il lavoro senza doveri è irresponsabilità, il lavoro senza diritti è sfruttamento.

Tutela del lavoro e della concorrenza.

È strano dover ribadire cose che sembrano ovvie, ma alcune vertenze degli ultimi mesi e alcune notizie di questi giorni, relative proprio alla filiera del libro, lo rendono purtroppo necessario. Operiamo in un mercato e in un sistema economico che ha delle regole, che tutti dobbiamo rispettare. Regole che tutelano i lavoratori e garantiscono la leale concorrenza.

Black is Black Rotobook - Il nuovo inchiostro nero per la stampa di libri

Il nuovo inchiostro nero per la stampa di libri

Black is Black è il nome che abbiamo scelto per la campagna di comunicazione sul nostro nuovo inchiostro nero per la stampa di libri. In molti momenti della storia del costume e della cultura popolare il nero ha fatto la differenza. Abbiamo provato a fissare alcune date e alcuni soggetti significativi, che avevano nel nero il loro tratto distintivo. Seguendo il nostro hashtag #BlackisBlack sui social o richiedendo il nostro cofanetto potrete divertirvi a scoprirli.

Un cofanetto nerissimo

Per comunicare questa novità, abbiamo infatti realizzato un kit di comunicazione che, in questi giorni, stiamo inviando agli editori.

Leggi di più

E’ sempre stagione di festival letterari

Le vacanze per alcuni sembrano ormai un lontano ricordo, si fa sentire il primo frescolino la mattina e tutti, editori in particolare, sono già al lavoro: arrivano le fiere dei libri d’autunno, un ottimo mezzo per farsi conoscere e creare network.

 

FestivaLetteratura

Dal 1997 Mantova accoglie letterati, ma anche musicisti, artisti e scienziati, in una vera e propria festa che celebra la letteratura nel suo più ampio termine, aprendosi a forme e linguaggi differenti.

Leggi di più

Dati AIE sulla lettura 2017: una nuova speranza

Sembra il titolo dell’episodio 4 di Star Wars, ma si adatta bene anche al report 2017 dell’Associazione Italiana Editori (AIE) sul mercato del libro in Italia. Lo scorso anno, infatti, il mercato librario è cresciuto nel suo complesso del 5,8% sul 2016, arrivando a sfiorare 1,5 miliardi di euro. Un segnale positivo che consolida la ripresa del settore, in atto dal 2015 dopo anni di crisi. Una buona notizia per il livello culturale degli italiani? Sicuramente sì, anche se pur crescendo le copie di libri venduti (+ 1,2% sull’anno precedente: è la prima volta in otto anni!) diminuisce il numero di lettori.

Leggi di più

Milioni di “falsi” libri Fsc sul mercato

Ecco, in versione integrale, il testo della nostra LETTERA APERTA AGLI EDITORI ITALIANI (destinata per conoscenza anche a Greenpeace Italia, Fsc Italia, Fsc International Center GmbH e a Fidare). La pubblichiamo qui al fine di rendere possibile uno scambio di opinioni sul tema.

Gentile editore,

in occasione del Salone del Libro di Torino 2010, Greenpeace Italia ha reso nota la classifica “Salvaforeste” con l’elenco degli editori “buoni” – che utilizzerebbero carte Fsc e/o riciclate – e degli editori “cattivi” – che non utilizzano tali carte o mancano di trasparenza.

Purtroppo abbiamo scoperto che non tutti gli editori indicati come “virtuosi” producono libri attenendosi ai criteri previsti dalla certificazione Fsc. Visto che il problema riguarda anche best sellers, abbiamo ragione di ritenere che milioni di libri oggi nelle librerie siano in realtà dei “falsi”, contraddistinti da marchi Fsc contraffatti. Nel giugno scorso abbiamo segnalato la cosa a Greenpeace, ma nella classifica ad oggi on line (www.greenpeace.it/deforestazionezero, aggiornata al 20/07/2010) tali editori risultano ancora inseriti tra i “buoni”. Confidiamo, in ogni caso, in un prossimo aggiornamento.

La nostra azienda si chiama Geca, è una litografia industriale specializzata nella stampa di libri di narrativa e saggistica. Siamo certificati Fsc dal 2007 e da anni promuoviamo l’utilizzo di carte “amiche delle foreste”. Per questo motivo abbiamo sentito il dovere di scrivere questa lettera aperta, anche per segnalare i rischi per l’editore legati all’abuso del marchio Fsc.

Capita infatti che alcuni editori producano libri a marchio Fsc avvalendosi però di stampatori non in possesso della relativa certificazione, necessaria per riportare il marchio sul libro. Viene così riprodotto un marchio “falso”, privo cioè dei requisiti grafici e di contenuto richiesti dal

Leggi di più